IL CONI ASSUME: detta cosi può sembrare un lancio pubblicitario ma in realtà partiranno le procedure per dotare il Coni di personale dipendente

LA GOVERNANCE DELLO SPORT: il problema dei dipendenti Coni e le ultime novità in materia

 

La governance sportiva e il Coni: il problema dei dipendenti e del Coni attualmente privo di organico attivo .

 Novità di recente pubblicazione è il Decreto Legge 23 giugno 2021 n. 92 recante "Misure urgenti per il rafforzamento del Ministero della transizione ecologica e in materia di sport"  con lo scopo in premessa di " garantire la tempestiva realizzazione degli interventi previsti in vista delle Olimpiadi di Cortina 2026 nonché per assicurare al Coni una propria ed effettiva dotazione organica per il compimento dei suoi fini istituzionali" .


In un decreto che contiene due argomenti completamente differenti come il rafforzamento della transizione ecologica e lo sport, che non hanno nulla a che vedere fra loro, gli articoli che interessano il nostro settore sono gli articoli 8 e 9:

Articolo 8 in tema di "Disposizioni urgenti per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026"
Articolo 9 in tema di " Personale Coni".

Articolo 8 che parte da modifiche da apportarsi al Decreto Legge 11 marzo 2020 n. 16 contenente disposizioni urgenti per l'organizzazione e lo svolgimento dei Giochi olimpici e paralimpici invernali di Milano Cortina 2026 e delle finali ATP Torino 2021-2025 nonché in materia di divieto di pubblicizzazione parassitaria, convertito in Legge 8 maggio 2020 n. 31, segnatamente all'articolo 3 del citato Decreto 16 ai commi 2, 2 bis e 9.

C'è bisogno di organizzazione per Milano Cortina: la macchina immensa dell'organizzazione dei giochi olimpici non è certo qualcosa che si improvvisa e il Governo sta manifestando interesse affinchè avvenga con tutti i dovuti crismi. 

L'articolo 9 parla invece del problema attuale dei dipendenti Coni: il Coni non ha dipendenti e le strutture territoriali sono gestiste alla parte istituzionale dell’ente stesso, con i relativi problemi di organizzazione territoriale perché una struttura priva di collaboratori è una struttura che fa fatica ad organizzare il tutto. 

Per risolvere questo problema , in modifica all’articolo 1 del Decreto Legge 29 gennaio 2021 n. 5 convertito in legge 24 marzo 2021 n. 43 è stato stabilito che vi sia possibilità di assunzioni da parte del Coni nell’ambito della propria autonomia organizzativa e in coerenza agli standard di indipendenza e autonomia previsti dal CIO e dalla legge 31 gennaio 1992 n. 138 e dal Decreto legge 19 agosto 2003 n. 220 convertito in Legge 280 del 17 ottobre 2003 , di dotarsi di personale proprio stabilendo criteri e modalità per il reclutamento attraverso una o più procedure concorsuali da concludersi entro il 31 dicembre 2021 .

Le prove concorsuali potranno svolgersi con modalità semplificata e consistenti in una valutazione per titoli coerenti alle professionalità e all’espletamento di almeno una prova.

Il contratto collettivo nazionale applicato sarà quello degli enti pubblici non economici.

 

 

Per la visione sonora il riassunto è disponibile sul canale Sky 814 – Msl Channel con  

@katiaarrighi e @paolorendina