SI RIPARTE , o almeno cosi pare .

Ieri sera, intorno alle 19, abbiamo chiuso l'ufficio dopo una giornata di lavoro convinti che le riaperture per le palestre fossero il 1 giugno mentre per le piscine a data da attendere. 

Alle 19.10 arriva il comunicato : le palestre si aprono il 24 maggio e le piscine il 1 luglio.

Ormai  è cosi, ormai fai fatica a programmare qualsiasi cosa e si vive nell'assoluta certezza che le tue certezze non esistono più e che tutto può mutare alla velocità di un battito d'ali di farfalla. 

Si riinizia una settimana prima , con protocolli stringenti e regole ferree. Fra tutte: i vestiti vanno messi in un contenitore ermetico sigillato e non lasciati negli armadietti. La notizia fa sempre un po' sorridere perché da mesi circola voce che sui vestiti problemi non ve ne siano ma, si sa, ormai circola tutto e il contrario di tutto e avere certezze è impossibile. 

Abbiamo scritto questo pezzo più volte, perché ogni volta ci esce polemico.

Ci limitiamo a riportare  il comunicato nella sua interezza :  è scaricabile al link

https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-19/16872

Speriamo solo una cosa: di arrivare al giugno 2022 senza ulteriori intoppi.