top of page

E' importante controllare l'ente al quale ci si afifilia?


controllare CDS

di Alessandra Bulgheroni - Consulente del lavoro specializzata in associazioni non profit, Consulente dello sport 

 

Capita non di raro che un centro sportivo dica “Io sono affiliato con …” indicando il nome di un Ente che non corrisponde a nessuna Federazione, nessuna disciplina sportiva associata, nessun ente di promozione sportiva riconosciuto da CONI e CIP.

 

  • Possono esistere?

  • Possono affiliare?

  • Possono vendere tessere?

Per esistere, ci mancherebbe altro. Viviamo in un Paese libero e la libertà di associazionismo è costituzionalmente garantita. Possono anche affiliare e vendere tessere. Ma se ci chiedete se è tramite loro che potete entrare nel "mondo sportivo", qualificarvi sportive (riconosciute) e, per l'effetto, godere anche dei vantaggi fiscali e giuslavoristici (solo per citarne alcuni) riservati agli Enti Sportivi la risposta è semplicemente NO.

 

Ma, in realtà, lo fanno in tanti.


Differenti sono le reti associative del Terzo settore, ma sul punto torneremo con una successiva riflessione.

 

Prestate quindi attenzione all’Ente al quale vi siete affiliati o intendiate affiliarvi: il loro elenco è visibile senza problemi su:


Cosa dice il Regolamento del REGISTRO NAZIONALE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE DILETTANTISCHE (RAS) ? Tra i requisiti di iscrizione qui segnalo che all'Art. 5 co. 1 lett. b) viene espressamente chiarito che l'Ente deve aver instaurato un valido rapporto di affiliazione con un Organismo sportivo, precisandoci poi, nel successivo Art. 6 che "La domanda di iscrizione al Registro e' inviata al Dipartimento per lo Sport su richiesta dell’ente sportivo dilettantistico, per il tramite del proprio Organismo sportivo di affiliazione".


Ma. per quel che qui interessa, è da precisare che non tutti gli Enti possono iscriversi al Registro e tra questi, certamente, rientrano quelli che vengono definiti Enti di Secondo Livello.

Cosa sono per l'Ordinamento questi Enti? Di cosa si occupano? Ce lo dice il Regolamento all'Art. 5 co.1 Lett.c):


  1. svolgono attività di affiliazione o aggregazione per conto dell’Organismo sportivo di affiliazione;

  2. organizzano attività sportiva, didattica e/o formativa in proprio o per conto dell’Organismo sportivo di affiliazione, ad eccezione dei casi di affidamento operativo temporaneo per singoli eventi la cui titolarità appartenga o sia riconosciuta dall'Organismo sportivo medesimo;

  3. esercitano attività amministrativo contabile, attività correlata alla giustizia sportiva o altra attività di puro servizio dell’Organismo sportivo di affiliazione.

 

Dal tenore letterale dell’articolo 5 del Regolamento, lettera c), si desume pertanto che, esattamente come succedeva nel registro del CONI, anche nel registro RAS non possono essere iscritte le associazioni denominate “di secondo livello”.

 

Cosa succede in concreto all'associazione che si iscrive/affilia a una di queste realtà di secondo livello? Può organizzare e promuovere attività sportiva? Può, soprattutto, godere dei vantaggi in termini fiscali e giuslavoristici e tutti le altre agevolazioni riservate alle sportive dilettantistiche? All'ultima domanda rispondiamo, come detto: No.


Quindi consigliamo, al momento dell’affiliazione, di controllare se a monte dell’associazione che vi sta proponendo (e vendendo) tessere vi sia una realtà riconosciuta ai fini della iscrizione nel Registro Attività sportive (RAS).


Se non dovesse essere cosi?


Potreste continuare tranquillamente a lavorare ma smettendo di avere, ad esempio, benefici fiscali e contributivi legati allo sport oppure i vantaggi per la destinazione d'uso dei locali (solo per citare alcune agevolazioni riservate al mondo sportivo iscritto al RAS).

E, quindi, sempre per proseguire nel nostro esempio: i collaboratori andrebbero pagati a contributi pieni e tassazione piena. Dovreste chiedere al Comune il cambio di destinazione d'uso e, se possibile, versare i relativi oneri ... e così via.


Vale la pena controllare a chi ci si affilia?


Non è uno spot pubblicitario.

Perché noi abbiamo scelto anni fa di non lavorare con i tesseramenti di nessun ente e chi viene da noi lo sa perché diciamo sempre: "scegli la Federazione, la Disciplina associata o l’ente sportivo che vuoi, ma sceglilo fra quelli riconosciuti o potresti avere problemi".

 

0 commenti

Commentaires


Les commentaires ont été désactivés.
bottom of page