top of page

Schema di applicazione dell'IVA in ambito sportivo


IVA


Dal 17 agosto 2023 qualcosa è cambiato nei rapporti con l'imposta sul valore aggiunto. Nella conversione del decreto-legge 75 su PA Sport e Giubileo per le prestazioni di servizi didattici e formativi da parte di ASD e SSD ai praticanti lo sport è stata infatti previsto un cambio di "regime" per quanto riguarda l'Iva.


Per le entrate istituzionali non cambia nulla rispetto al passato: tali erano prima e tali restano oggi e lo saranno, sicuramente, anche per il futuro. Ma mentre prima le quote dei corsi erano considerate ESCLUSA dall'IVA, oggi sono da considerare ESENTE dall'IVA.


Vi rimandiamo agli ulteriori contenuti (tecnici) presenti sul nostro portale per un approfondimento anche sulle ragioni che hanno indotto l'Italia a questo diverso trattamento.

Ma oggi ci vogliamo soffermare su qualcosa di più pratico rispondendo alla domanda: quindi per la nostra associazione sportiva che fa corsi per sostenersi cosa cambia ?


Vuoi saperne di più?

Iscriviti a consulentidellosport.info per continuare a leggere questi post esclusivi.

Iscriviti ora
0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page