top of page

Lo sport e il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS e RLST)


LR Consulting - Sport - Sicurezza - Consulenti dello Sport

Di Lavinia Legnani - LR Consulting


Alla luce della riforma dello sport una delle domande che mi stanno ponendo più sovente è se sia o meno obbligatorio nominare un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) all’interno dell'associazione.


Innazitutto chiariamo chi è il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Ai sensi dell’art 2

comma 1 lettera i) del Testo Unico - D.Lgs 81/08 viene definito come la "persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro”.


Egli si assicura, dunque, che nell’azienda o nell’unità produttiva vengano rispettate le norme stabilite dal Testo Unico sulla Sicurezza e la sua presenza è obbligatoria per tutte le aziende con almeno un lavoratore e, a seconda delle dimensioni dell’impresa, vi può essere più di un rappresentante.


Il numero dei rappresentanti va di norma stabilito attraverso una contrattazione collettiva, ma in ogni caso, la Legge prestabilisce il numero minimo di Rappresentanti per la Sicurezza che ogni azienda deve avere in rapporto al numero di dipendenti:

  • 1 RLS per le aziende con meno di 200 lavoratori

  • 3 RLS per le aziende che contano da 201 a 1000 lavoratori

  • 6 RLS per le aziende con più di 1000 dipendenti.


Deve frequentare un apposito corso di formazione obbligatorio con seguente aggiornamento.


Accanto alla figura del RLS troviamo poi quella del RLST (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale) normato agli articoli 47, comma 3 e 48 del D.Lgs 81/08.


Il RLST esercita le competenze del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) con riferimento a tutte le aziende o unità produttive del territorio o del comparto di competenza (in questo caso sport) nelle quali non sia stato eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza perché non è stato possibile individuare una figura da candidare all’interno dell’organizzazione.


Si tratta pertanto di una figura esterna "attività e attribuita dall'associazione di categoria bilaterale che rappresenta l'Ente (a seconda del tipo di contratto che applica), che rappresenta direttamente i lavoratori nei confronti dell’impresa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ed il cui compito è quello di contribuire a realizzare un’effettiva prevenzione dei rischi secondo quanto disposto dall’art. 48 D.Lgs. n. 81/2008.


Il D.Lgs. n. 81/2008 specifica che le modalità di elezione o designazione del RLST sono individuate dagli accordi collettivi nazionali, interconfederali o di categoria, stipulati dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.


QUINDI RLS e RLST devono essere nominati in associazione ? E Quando ?

Vuoi saperne di più?

Iscriviti a consulentidellosport.info per continuare a leggere questi post esclusivi.

Iscriviti ora
0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page