Professionismo femminile. Era ora !


Nel nostro paese le donne possono fare da anni più o meno tutto, tranne essere qualificate come “professioniste“ in ambito sportivo.


Si, molte persone vivono di sport in maniera dignitosa e decorosa ma non tutti possono fregiarsi del titolo di “professionisti“ nello sport se non coloro i quali appartengono alle quattro federazioni che riconoscono il professionismo e solo nella sezione maschile.


Le donne non hanno mai potuto semplicemente perché non era previsto. Fiumi di parole, prese di posizioni da parte di chi diceva "si ma in linea teorica si può già fare“ ecc ecc ecc.


Sulle “linee teoriche“ si può costruire un trattato: la teoria è bellissima ma se non coincide con la pratica diventa più difficile.


Oggi, giorno del Signore 26 aprile 2022, il Consiglio Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio ha completato le modifiche normative con riferimento al passaggio al professionismo per la Seria A femminile per la prossima stagione, prima Federazione a fare tutto ciò (il tutto come previsto dalla Riforma dello Sport D.lgs 36/2021 n.d.r.)


Dal primo luglio (2022) sarà tutto diverso e lo sarà anche per i professionisti che attualmente gestiscono le società di calcio femminili.



#calcio #sport #news #parità

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti