Terzo Settore, un mondo in continua evoluzione.



Si può dire tutto e il contrario di tutto ma quando si parla di Terzo settore si può star certi che nulla è mai immutato : è come un magma di un vulcano incandescente che si modifica , si plasma, di adegua alle necessità del momento e del periodo storico” .


Cerco di fare comprendere questo pensiero a Rendina mentre lui , dall’altra parte del video, borbotta e non mi ascolta. Sta cercando un accendino per accendersi una sigaretta e vorrei tanto strozzarlo. Sono anni che non fumo ma quando si è stanchi, con questo caldo e questa afa assurda, vedere un tizio che fuma beatamente ti fa venire voglia di accendertene una.


Da un punto di vista normativo è la stessa cosa: le certezze di oggi possono non essere le certezze di domani e le incertezze di oggi possono divenire motivo di riflessioni domani ... “ cerco di dirgli mentre ormai è totalmente scomparso in una nuvola di fumo.

L’intero impianto normativo è stato oggetto di rimandi, ritardi, adeguamenti e in questi giorni roventi di fine estate lavorativa, in attesa delle meritate vacanze e in quel periodo dell’anno in cui nessuno da più retta a nessuno ma tutti siamo già mentalmente nei nostri luoghi di vacanza personali, anche in questo momento ci sono delle novità.


Il Governo è dimissionario ma ha assicurato comunque l'operatività sino al 25 settembre quando si andrà ad elezioni e nemmeno si ferma l’ordinaria amministrazione di uno Stato che, anche di fronte agli impegni Europei, non può certamente rallentare con la solita frase di rito “ne ripartiamo dopo le elezioni”. Un po' come una madre con i capricci del figlioletto davanti alla vetrina dei giocattoli "se fai il bravo poi vediamo ....".


Mentre Rendina mi ricorda le tantissime novità per lo sport io penso agli emendamenti introdotti al Ddl di conversione del Dl 73/2022 chiamato, quasi per ironia della sorte, “semplificazioni fiscali “. Si, perché dalla lettura del testo nulla appare semplice, anzi.


Rimerso dalla coltre di fumo Rendina, come sempre flemmatico, esordisce “sono molte le modifiche sulle quali stanno lavorando “, “vedi che non mi ascolti, ne parlavo prima ma non è ancora passato all’esame del Senato" ma tutti e due sappiamo già che salvo colpi di scena dal 20 Agosto qualcosa, ancora una volta, cambierà.


"finalmente potremmo notificare alla Commissione Europea il pacchetto fiscale per il terzo settore ... chissà che sia la volta buona" mi dice Rendina mentre io già prendo appunti sulle altre novità:


1. Viene ulteriormente differito al 31 dicembre 2022 per ONLUS, ODV e APS il termine di adeguamento per gli statuti con le modalità e le maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria. (Sempre che, s'intende, si voglia entrare nel RUNTS);

2. Viene riconosciuto maggior tempo per la verifica da parte degli uffici sulle ODV e le APS i cui dati sono trasmigrati automaticamente dai registri di settore al nuovo registro unico.


3. Viene alzata di 1 punto percentuale (dal 5% al 6%) la soglia di ricavi, per non oltre tre periodi consecutivi (in luogo degli attuali due), per non passare a esercizio commerciale;

Poi rileggo l'ultima ansa "... c'è stato il via libera anche al pacchetto di snellimento delle misure fiscali per il terzo settore sostenute con forza dalla stessa sottosegretaria all’Economia, Maria Cecilia Guerra, a partire dalla definizione dei costi che determinano il sottile confine tra attività commerciale e non commerciale e dunque determinano l’accesso o meno alle agevolazioni riconosciute a onlus e associazioni..." Ma mi accorgo di averlo fatto a voce alta ....

79 – disposizioni in materia di imposte indirette e tributi locali

83- detrazioni e deduzioni per erogazioni liberali

84- regime fiscale delle odv e degli enti filantropici

85 – regime forfettario per attività commerciali di aps e odv

87 tenuta e conservazione delle scritture contabile degli ets

88 - aiuti de minimis

104 – entrata in vigore del dlgs 117/2017


Rendina me li cita, commi e note incluse, come se fossero stampati nella sua mente e io, che sono pratica e pragmatica, focalizzo l’attenzione su un aspetto importante per ora per molte associazioni “fino al 31 dicembre si potranno tenere assemblee con le maggioranze ordinarie e non ricorrere invece alle maggioranze delle assemblee straordinarie”.


Fa caldo, è estate piena , siamo tutti stanchi.


E’ la notizia più immediata , semplice e pratica in questo momento.

0 commenti