top of page

Sponsorizzazioni sportive: torna il credito d'imposta



La Legge di Bilancio 2023 comma 615 dell’articolo 1 prevede una modifica all’articolo 9, comma 1, del DecretoLegge n. 4 del 27 gennaio 2022 (come convertito con la Legge n. 25 del 28 marzo 2022), e per il. uale veniva stabilito che il credito d’imposta a sostegno delle sponsorizzazioni sportive fosse limitato al primo trimestre del 2022.


Con la modifica della Legge di Bilancio 2023 viene quindi riproposta anche per i primi tre mesi del 2023 questa misura che prevede un credito d’imposta nella misura pari al 50% a sostegno delle sponsorizzazini sportive.


Chi può beneficiarne? Come per il 2022, i lavoratori autonomi, imprese ed enti non commerciali che hanno effettuato investimenti in campagne pubblicitarie, incluse le sponsorizzazioni, nei confronti di leghe, società professionistiche e associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI, operanti in discipline ammesse ai Giochi olimpici e paralimpici e che svolgono attività sportiva giovanile.


Il contributo riconosciuto, sotto forma di credito d'imposta, non potrà comunque eccedere 10.000 euro. A copertura della misura è stato quindi previsto uno stanziamento di 35 milioni di euro per il primo trimestre 2023, che costituisce il tetto di spesa.


La domanda di riconoscimento del credito d’imposta potrà essere effettuata tramite apposita piattaforma (in fase di lancio) dal sito del DIPARTIMENTO DELLO SPORT il quale ha da poco pubblicato il primo elenco dei beneficiari del credito d'imposta per l'anno 2021. Immaginando che rimanga invariata la procedura anche per il 2023, consigliamo già di visitare l'apposita sezione del portale non mancando di farvi avere aggiornamenti e chiarimenti in merito alla procedura anche tramite il nostro canale telegram.


0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page